Los Angeles 1984 - 30 anni dopo, Storie Olimpiche — 31 luglio 2014 at 10:00

Olimpiadi Los Angeles 1984 – 30 anni dopo: 31 luglio, Rowdy Gaines conquista l’oro dei 100 stilelibero

by

rowdy_gaines-1984Il 30 e il 31 luglio 1984, alle Olimpiadi di Los Angeles, è grande protagonista il nuoto che assegna in due giorni ben 10 titoli. La finale più attesa va in scena il 31 ed è quella dei 100 metri stilelibero maschile. Le luci dei riflettori sono tutte sul nuotatore della Florida, Rowdy Gaines.

Ha saltato i Giochi di Mosca del 1980 per il boicottaggio degli Usa. In quell’occasione avrebbe probabilmente potuto conquistare 4 ori, visti i risultati ottenuti in quegli anni. Il rammarico è molto grande ed è tra i motivi che lo spingono al ritiro dalle gare.

Prima di Los Angeles 1984, è il padre a convincerlo a tornare in acqua. Partecipa ai trials statunitensi e stacca il biglietto per l’Olimpiade, finendo secondo dietro Mike Heath. A 25 anni è il più “vecchio” al via della finale. Costruisce la sua vittoria sin dalla partenza, lanciandosi dai blocchi in acqua come un fulmine (gli australiani reclameranno per una presunta partenza anticipata). Con 49″80 stabilisce il primato olimpico e si mette al collo la prima delle tre medaglie d’oro che conquisterà in questa edizione. Sul podio con lui l’asutraliano Mark Stockwell e lo svedese Per Johansson.

Tra gli altri titoli che si assegnano in quei due giorni da segnalare il secondo oro per il tedesco dell’ovest Michael Gross. L’albatros, già a segno il 29 luglio nei 200 stilelibero maschili, conquista la vittoria anche nei 100 farfalla maschili e anche in quest’occasione timbra il nuovo primato mondiale con 53″08, battendo l’americano Pablo Morales che sarà oro nella stessa gara, 8 anni più tardi, a Barcellona 1992.

Sempre il 31 luglio, la ginnastica artistica assegna il suo primo titolo a Los Angeles 1984, quello della gara a squadre maschile, la vincono gli Stati Uniti, davanti alla Cina di Li Ning e al Giappone.

seguite cerchidigloria.it anche su facebook , twitter youtube

Leave a Reply