Los Angeles 1984 – 30 anni dopo: 4 agosto, Carl Lewis inizia a scrivere la sua leggenda olimpica

by

Carl Lewis30 anni fa esatti, il 4 agosto 1984, ai Giochi Olimpici di Los Angeles va in scena sulla pista del Memorial Coliseum, l’attesa finale dei 100 metri maschili. E’ qui che Carl Lewis inizia a scrivere il suo nome nella storia delle Olimpiadi.

Vince il suo primo oro tagliando il traguardo con il tempo di 9″99 davanti al connazionale Sam Graddy e al canadese Ben Johnson, destinato a dar vita, di lì a 4 anni, al più grande scandalo doping nella storia delle Olimpiadi. Lewis completa così la prima delle sue 4 fatiche, deve vincere ancora 200 metri, salto in lungo e staffetta 4×100 per emulare il mito di Jesse Owens a Berlino 1936. In quei giorni tutti gli occhi sono puntati su di lui.

Video: la finale dei 100 metri piani

Nelle finali agli attrezzi maschili della ginnastica artistica, brilla la stella del cinese Li Ning che si aggiudica 3 ori (corpo libero, cavallo con maniglie e anelli) e un argento (volteggio). Con il secondo posto della prova a squadre ed il terzo nel completo individuale, sono in totale 6 le medaglie vinte, per il futuro ultimo tedoforo di Pechino 2008, a Los Angeles 1984 (guarda il video).

E l’Italia? Marco Marin è argento nella sciabola individuale maschile, battuto solo dal francese Jean Francois Lamour in finale. Luciano Giovannetti è invece oro nel tiro a volo, specialità fossa olimpica.

segui lo speciale “Los Angeles 1984 – 30 anni dopo” sino al 12 agosto su cerchidigloria.it ; seguite cerchidigloria.it anche su facebook , twitter youtube

Leave a Reply