Storie Olimpiche — 15 aprile 2016 at 09:00

Eddie Eagan, oro alle Olimpiadi Estive ed Invernali, l’unico nella storia

by

03eagan_display_imageEddie Eagan, questo il nome dell”unico atleta capace, in tutta la storia delle Olimpiadi, di conquistare una medaglia d’oro sia ai Giochi Estivi che ai Giochi Invernali.

Nasce a Denver, negli Stati Uniti, il 26 aprile 1897. Il suo nome completo all’anagrafe è Edward Patrick Francis, ma tutti lo chiameranno più semplicemente Eddie. Mentre studia giurisprudenza alla Yale University, inizia a praticare a livello amatoriale il pugilato. Nel 1919 vince il titolo nazionale dell’Amateur Athletic Union (AAU) nei pesi massimi.

Eddie_eaganL’anno successivo partecipa ai Giochi Olimpici Estivi che riprendevano vita nel 1920 ad Anversa, in Belgio, dopo lo stop per la prima guerra mondiale. Eagan vince la medaglia d’oro nella categoria dei mediomassimi, battendo il sudafricano Holdstock, il britannico Franks ed in finale il norvegese Sorsdal.

Quattro anni più tardi partecipa per la seconda volta alle Olimpiadi, presentandosi in gara nei Giochi Estivi del 1924 a Parigi. In Francia gareggia nei pesi massimi e viene sconfitto al primo turno dal britannico Clifton che a sua volta non proseguirà nel torneo, costretto a dare forfait, dopo quel durissimo incontro.

La sua carriera olimpica sembra finita qui ma sta per arrivare un nuovo capitolo. Otto anni dopo infatti, Eagan torna alle Olimpiadi ma non più estive e non più nel pugilato. Gareggia nei Giochi Invernali di Lake Placid 1932 nel bob a 4.

Billy-Fiske-001Insieme al pilota Billie Fiske ed a Clifford Gray e Jay O’Brien, vince la medaglia d’oro in questa specialità, entrando per sempre nella storia olimpica come primo atleta ad aver vinto una medaglia sia in un’edizione estiva che in una invernale e tuttora unico ad aver vinto un oro in entrambe.

Eddie Eagan sarebbe poi diventato un avvocato di successo, dopo aver studiato oltre a Yale, anche ad Harvard e ad Oxford.Combatterà anche come colonnello dell’esercito americano, nella seconda guerra mondiale. Morirà all’età di 70 anni, nel 1967, a Rye.

Dopo di lui altri 4 atleti sono riusciti a vincere medaglie sia ai Giochi Estivi che a quelli Invernali:

il norvegese Jacob Tullin Thams, oro nel 1924 a Chamonix nella gara individuale del salto con gli sci ed argento a Berlino 1936 nella vela (8 metri);

la tedesca dell’est Christa Luding-Rothenburger che, oro a Sarajevo 1984 e successivamente bronzo ad Albertville 1992 nel pattinaggio velocità (500 metri), vince nel 1988 a distanza di pochi mesi prima un oro ed un argento a Calgary (pattinaggio velocità 1000 metri e 500 metri) e poi un argento a Seul nello sprint femminile del ciclismo su pista (sino al 1992 Giochi Estivi ed Invernali si disputavano nello stesso anno);

la canadese Clara Hughes, portabandiera per la sua nazione ai Giochi Invernali di Vancouver 2010 in cui si aggiudica il bronzo nei 5000 metri del pattinaggio velocità dopo aver conquistato in precedenza, nella stessa distanza, il bronzo a Salt Lake City 2002 e l’oro a Torino 2006 (dove è anche argento nell’inseguimento a squadre). Prima di tutto questo, per lei anche i due bronzi vinti nei Giochi Estivi ad Atlanta 1996 nel ciclismo, grazie ai terzi posti nella prova in linea ed in quella a cronometro femminile. La Hughes è l’unica atleta ad aver vinto più di una medaglia sia alle Olimpiadi Estive che Invernali;

la statunitense Lauryn Willliams, nell’atletica leggera argento ad Atene 2004 nei 100 metri femminili e oro a Londra 2012 con la staffetta 4×100. A Sochi 2014 vince l’argento 2014 nel bob a 2 femminile, sfiorando per pochi centesimi l’impresa di eguagliare Eddie Eagan.

Nota: Anche un altro atleta, lo svedese Gillis Grafström vinse la medaglia d’oro sia ai Giochi Olimpici estivi, ad Anversa 1920, che ai Giochi Olimpici Invernali di Chamonix nel 1924 e di St.Moritz nel 1928 (argento anche a Lake Placid 1932),  ma si trattava della stessa disciplina, il pattinaggio di figura, presente in via eccezionale nell’edizione estiva del 1920 e prima ancora a Londra 1908. Queste gare sono considerate le progenitrici delle Olimpiadi Invernali, iniziate nel 1924.

Leave a Reply