Pattinaggio di Figura — 26 marzo 2014 at 18:30

Mondiali Saitama 2014: Tatsuki Machida incanta nello short maschile

by

machidaspw14Dopo il corto delle coppie, la prima giornata dei Mondiali 2014 di pattinaggio artistico a Saitama (Giappone), è proseguita con una gara da brividi, quella dello short maschile che si è svolta nella mattinata italiana.

Standing ovation da parte del pubblico per l’atleta di casa che si trova al comando della classifica: Tatsuki Machida incanta sulle note del film “East of Eden”. Salti enormi, arrivi fluidi e leggeri, un programma pattinato con un’eleganza e una morbidezza davvero notevoli.

Eccovi il video del suo programma corto:

Machida deve guardarsi le spalle dallo spagnolo Javier Fernandez, che scende in pista carico e deciso a riscattarsi dopo la “medaglia di legno” ottenuta alle Olimpiadi di Sochi per un errore davvero banale. Programma brillante e divertente che lo vede eseguire salti senza alcuna imprecisione e lasciarsi poi andare per interpretare al meglio questo programma che gli calza a pennello.

Terzo e probabilmente un pó deluso il campione olimpico Yuzuru Hanyu, che si vede sorpassare dal suo compagno di allenamenti. Un errore per lui, la caduta sul quadruplo toeloop, che comunque non lo distrae infatti continua il programma nel migliore dei modi, portando a casa tutti gli altri elementi splendidamente. Quarto e con un programma che personalmente ho adorato per la gioia con la quale è stato pattinato, Tomas Verner. Elementi tecnici solidissimi, finalmente entra il quadruplo toeloop che per tutta la stagione gli ha creato qualche problema, sequenza di passi eseguita con un’energia da far invidia e che manda in visibilio in pubblico per il coinvolgimento che questo splendido atleta riesce a creare. Eccovi il video del suo short program:

Il nostro Ivan Righini al suo debutto mondiale è 14esimo. Riesce a riprendersi molto bene dopo la caduta iniziale sul triplo Axel, non si scoraggia ed esegue gli altri due elementi di salto con posizioni particolari delle braccia in aria, difficoltà che gli permette di raggiungere dei GOE decisamente positivi. Coinvolgente anche il suo programma, un bolero versione hip hop, molto gradito dal pubblico nipponico.

seguite cerchidigloria.it anche su facebook , twitter youtube

Leave a Reply