Sport Estivi, Tuffi — 12 giugno 2013 at 11:35

Tania Cagnotto: “Per i tuffi non c’è futuro in Italia se non cambia qualcosa”

by

Tania+Cagnotto+2011+European+Diving+Championships+n3yUBApACerlE’un allarme quello lanciato da Tania Cagnotto sulla situazione dei tuffi in Italia. La tuffatrice azzurra ne ha parlato, insieme ad altri temi, in un’intervista concessa al sito di Eurosport.

Ai Mondiali di nuoto 2013 di Barcellona che scatteranno il 19 luglio, manca ormai poco più di un mese e la Cagnotto si sta preparando per l’evento iridato a cui parteciperà “senza particolari aspettative” avendo scelto di allenarsi meno rispetto agli altri anni e iniziando più tardi, in seguto alla decisione di prendersi un pò di pausa dopo le Olimpiadi di Londra 2012.

A proposito della delusione della scorsa estate, con la medaglia olimpica sfumata per pochissimo, l’azzurra conferma che, a distanza di tempo, quanto successo in quei giorni brucia di meno, anche se sarà difficile comunque cancellare quel ricordo.

Sulle esperienze extra sportive che l’hanno vista coinvolta quest’anno come il reality di Rai 1 “Altrimenti ci arrabbiamo”, Tania Cagnotto  parla di “un’esperienza davvero carina” che l’ha fatta divertire” e che è arrivata nel momento giusto, mentre per il servizio fotografico su Playboy, conferma il ruolo del suo nuovo agente nel consigliarla a farlo e la contentezza per il fatto che non siano venute fuori delle foto volgari.

Infine, quando le viene chiesto se vi siano nuove promesse nel panorama italiano dei tuffi, questa la sua amara risposta: “Se continuiamo ad avere i soliti problemi di impianti e poco aiuto la vedo veramente dura per il futuro dei tuffi. Fino ad ora chi è arrivato da qualche parte ci è arrivato solo per passione e testardaggine, ma se non si è aiutati dai genitori è difficile che, soprattutto da bambini, si abbia la volontà e la possibilità di fare così tanti sacrifici”.

Leave a Reply