Scherma — 12 agosto 2013 at 20:05

Chiusura d’oro per la scherma italiana ai Mondiali di Budapest con il fioretto maschile a squadre

by
Foto Augusto Bizzi

Foto Augusto Bizzi

Per i colori italiani, si concludono come sperato a Budapest, i Campionati Mondiali di Scherma 2013. A regalare il terzo oro azzurro di questa edizione ci ha infatti pensato il team del fioretto maschile. Valerio Aspromonte (bronzo nell’individuale), Andrea Cassarà, Andrea Baldini e Giorgio Avola si sono laureati campioni del mondo nella prova a squadre, ad un anno di distanza dal massimo alloro olimpico, ottenuto a Londra 2012.

Gli azzurri sono arrivati alla finale, dopo aver battuto negli ottavi la Repubblica Ceca (45-26), nei quarti la Gran Bretagna (45-33) ed in una tiratissima semifinale, decisa all’ultima stoccata, la Russia (45-44), poi sconfitta dalla Francia (40-45) nella sfida per la medaglia di bronzo.

Ultimo ostacolo nella marcia degli italiani verso il titolo mondiale, gli Stati Uniti guidati dall’oro del fioretto individuale Miles Chamley-Watson e battuti 45-33.

Nell’ultima giornata di gare ai Mondiali di Budapest, era in programma anche la prova di sciabola femminile a squadre. Le italiane (Vecchi, Gregorio, Stagni e Sinigaglia) sono arrivate ad un passo dalla medaglia, uscendo sconfitte (30-45) nella finale per terzo e quarto posto dalle statunitensi. Il titolo è andato all’Ucraina, trascinata dall’oro individuale, Olha Kharlan. Argento alla Russia.

Il bottino definitivo della scherma azzurra in Ungheria è così di 3 ori e 3 bronzi che valgono all’Italia il secondo posto nel medagliere dei Mondiali 2013, alle spalle della Russia. In totale sono 101, dopo lo storico n.100 (leggi l’articolo) e quello di oggi, gli ori conquistati dagli italiani, nella storia della rassegna iridata.

clicca qui per il riepilogo completo dei risultati dei Mondiali 2013 di scherma, con vincitori, medagliati e medagliere finale 

Leave a Reply