Pallamano — 14 dicembre 2013 at 00:00

Serbia 2013: I Mondiali di Pallamano Femminile entrano nel vivo con gli ottavi di finale

by

1499689_697566300262292_29320639_nI Mondiali 2013 di Pallamano femminile entrano nel vivo. In Serbia si è infatti chiusa la prima fase e da domani prenderanno il via le sfide ad eliminazione diretta con gli ottavi di finale.

Prima di vedere il tabellone e gli accoppiamenti della seconda fase della rassegna iridata, vediamo quali sono stati i verdetti emessi dai gironi:

Gruppo A: La Francia (10) si è aggiudicata il primo posto nel raggruppamento di Belgrado e lo ha fatto a punteggio pieno con 5 vittorie su 5, inclusa quella sulle vicecampionesse olimpiche, a Londra 2012, del Montenegro (8). Le altre due nazionali che accedono agli ottavi sono Corea del Sud (6) e Olanda (4). Eliminate Congo (2) e Repubblica Dominicana (0).

Gruppo B: A Nis l’ambizioso Brasile che punta in grande verso le Olimpiadi di Rio 2016, ha fatto l’en-plein, vincendo il girone in cui erano inserite anche la Danimarca e le padrone di casa della Serbia. Guidate da Alexandra Nascimento (in azione nella foto) le sudamericane hanno vinto tutte e 5 le partite chiudendo a 10 punti, davanti alle serbe (8) e alle danesi (6). E’ passato anche il Giappone (4) mentre sono rimaste fuori Cina (2) e Algeria (0).

Gruppo C: A Zrenjanin tutto secondo pronostico con le campionesse iridate e olimpiche in carica della Norvegia (10), prime a punteggio pieno. Spagna (8), Polonia (6) e Angola (4) a seguire le norvegesi in classifica. Eliminate le sudamericane Argentina (2) e Paraguay (0).

Gruppo D: Anche in questo raggruppamento, giocato a Novi Sad, c’è una squadra che ha chiuso a punteggio pieno ed è la Germania (10) che si è lasciata alle spalle Romania (8), Ungheria (6), Repubblica Ceca (4) oltre a Tunisia (2) e Australia, le due nazionali che non hanno superato il turno.

In virtù di quanto accaduto nella prima fase ecco gli accoppiamenti degli ottavi di finale:

Domenica 15 dicembre: Francia-Giappone (ore 18) e Danimarca-Montenegro (ore 20.45) a Belgrado; Germania-Angola (ore 17.30) e Polonia-Romania (ore 20.15) a Novi Sad

Lunedì 16 dicembre: Brasile-Olanda (ore 18) e Corea del Sud-Serbia (ore 20.45) a Belgrado; Ungheria-Spagna (ore 17.30) e Norvegia-Repubblica Ceca (ore 20.15) a Novi Sad.

Leave a Reply