Barcellona 2013, Nuoto — 30 luglio 2013 at 21:39

Michael Phelps: “Continuerò a cercare di cambiare lo sport anche senza gareggiare”

by

jpp slowMichael Phelps, il più grande nuotatore di tutti i tempi, 8 ori a Pechino 2008 e atleta più medagliato (22 podi totali) nella storia delle Olimpiadi, si è ritirato dopo i Giochi di Londra 2012 ma è voluto tornare da spettatore ai Mondiali di nuoto 2013 a Barcellona. Ha concesso un’interessante intervista in esclusiva ai microfoni di Raisport, rispondendo su diversi temi, eccone il testo:

Come stai, ti stai godendo questa nuova vita?

Si, sto bene, mi piace, è un cambiamento. Una volta sarei stato qui per prepararmi a nuotare, a fare la solita routine pre gara, ora sono qui per rilassarmi. Mi sto divertendo, ho avuto la possibilità di visitare la città, non come prima quando vedevo solo la piscina e l’albergo. Quando sono a casa non ho programmi, faccio quello che voglio, gioco a golf, esco quando ne ho voglia, è un bel modo di vivere. L’ho sognato per tanto tempo ed ora si è avverato, qualche volta c’è anche un pò di noia, ma è un cambiamento per andare verso una prossima fase della mia vita.

Michael Phelps tornerà alle gare, come mai molti ne parlano?

Non ho mai detto niente a riguardo, forse bisognerebbe chiedere a Ryan Lochte perchè continua a dirlo e a ripeterlo. Negli ultimi tre mesi sarò andato in piscina forse una volta, se avessi deciso di tornare ci sarei andato un pò di più.

Come sarà l’era post-Phelps nel nuoto?

E’ bello poter osservare queste gare, scoprire anche chi dominerà nello stilelibero. Ci sono molti volti nuovi, atleti che nemmeno conosco. Lo sport è cambiato anche nell’ultimo anno e sono curioso di vedere come cambierà nei prossimi tre, fino a Rio 2016.

Vedi all’orizzonte un tuo erede? 

Non lo so, quando mi sono ritirato quello che desideravo era potermi guardare indietro e capire di aver fatto tutto quello che mi ero prefissato. Come ho già detto volevo essere il primo Michael Phelps, essere qualcuno capace di fare qualcosa di diverso rispetto a chiunque altro, era il mio grande obiettivo, volevo cambiare lo sport.  Ho visto lo sport progredire tanto da quando nel 2000 ho partecipato al mio primo evento internazionale. Continuerò a cercare di cambiare lo sport anche senza gareggiare.

Cosa pensi di Chad Le Clos, sei rimasto sorpreso da lui all’Olimpiade di Londra 2012?

No, perchè Chad è talentuoso ma sa quanto lavoro serve per arrivare in cima. Sarò felice di poterlo osservare nei prossimi anni. E’campione olimpico e anche se per lui è stato un anno difficile so che si è preparato come doveva e sarà lui probabilmente l’uomo da battere

Vedrai le gare qui a Barcellona?

Sto per ripartire ma ho visto le finali della prima giornata. E’stato bello vedere Katie Ledecky nuotare sotto i 4 minuti e battere il record americano di quasi 2 secondi. Katie più di tutti mi ricorda me stesso da ragazzo. Non importa contro chi gareggia, lei è speciale, da sempre il massimo in ogni gara.

Chi è Michael Phelps, 10 anni dopo i Mondiali di Barcellona nel 2003?

Me stesso 10 anni fa…è strano ricordo tutto, dov’era l’area massaggi dall’altro lato della piscina, camminare nel tunnel…tutto. Tra le cose più grandi ci furono i 100 delfino, vedere Serdinov battere il record del mondo in semifinale, poi io che lo ribattevo nell’altra semifinale e Crocker che lo ritoccava ancora in finale. E’stato il vero inizio della mia carriera internazionale, molti ricordi speciali fanno parte proprio di quel mondiale.

Credi che Federica Pellegrini potrà tornare grande nelle sue gare?

Lei ha molto talento e ha dimostrato che può notare in gare diverse ed essere veloce e competitiva in più di uno stile. Se vuole tornare in alto lei sa perfettamente quanto si dovrà allenare e cosà questo comporterà mentalmente e fisicamente.    

Tornerai a visitare l’Italia?

Si, adesso che ho molto tempo libero spero di tornare presto in Italia per una vacanza, non so ancora quando e dove, ma mi auguro che sia presto.

Leave a Reply