Judo — 27 agosto 2013 at 23:30

Mondiali Judo 2013: Majlinda Kelmendi conquista uno storico oro per il Kosovo a Rio de Janeiro

by

ddddMajlinda Kelmendi ha conquistato stasera uno storico risultato sportivo conquistando il primo titolo senior, in una disciplina olimpica per il Kosovo, vincendo l’oro nella categoria -52 kg donne, ai Campionati Mondiali 2013 di Judo, in svolgimento da ieri a Rio de Janeiro.

Questa vittoria non potrà far altro che rendere orgoglioso il popolo della Repubblica ex Yugoslava, resa solo parzialmente indipendente dal 2008. In finale Majlinda Kelmendi ha sconfitto la brasiliana Erika Miranda. Le medaglie di bronzo sono invece andate alla tedesca Mareen Krah ed alla giapponese Yuki Hashimoto.

Il successo della 22enne kosovara, seppur di portata storica, non è però da considerarsi del tutto una sorpresa dal punto di vista puramente sportivo, visto che la judoka si è presentata a Rio da numero uno del ranking mondiale, nella sua categoria.

In carriera peraltro Majlinda Kelmendi vanta anche l’oro ai Mondiali Junior 2009 ed il bronzo agli Europei 2013. Lo scorso anno, non potendo gareggiare per il Kosovo (non riconosciuto dal CIO) ai Giochi Olimpici di Londra 2012, ha scelto di farlo sotto la bandiera dell’Albania.

Nell’altra finale di giornata, secondo oro ai Mondiali 2013 per il Giappone grazie a Masashi Ebinuma, vincitore nella categoria -66kg maschile, dopo aver battuto in finale il kazako Azamat Mukanov. Bronzo al giapponese Masaaki Fukuoka e all’ucraino Georgii Zantaraia.

Domani si assegnano i titoli  nelle categorie -73 kg uomini e -57 kg donne. Come ogni giorno, vi ricordiamo che sarà possibile guardare la diretta streaming ufficiale dei Mondiali di Judo 2013, sia delle eliminatorie (a partire dalle 14.50 italiane) che delle finali (a partire dalle 20.50 italiane), direttamente qui su “Cerchi di Gloria” (clicca per andare al link specifico).

Nel video che segue, la differita dell’intera sessione odierna di finali, con la storica vittoria per il Kosovo, pttenuta da Majlinda Kelmendi:

Leave a Reply