Canottaggio — 30 agosto 2013 at 12:00

Mondiali Canottaggio 2013: Con l’oro di Vincenzo nel due con, continua la leggenda degli Abbagnale

by
© Canottaggio.org

© Canottaggio.org

Sono felice per aver vinto questo mondiale che arriva dopo quello under 23, ma anche molto emozionato per aver visto gli occhi di mio padre lucidi nel momento in cui mi ha fatto i complimenti. In un flash back mi è venuto in mente che lui solo 25 anni fa era al posto mio, alle Olimpiadi. Questa vittoria è come una passaggio di testimone, perchè ho vinto proprio nella barca di mio padre“, eccole qui le prime parole di Vincenzo Abbagnale, con l’oro al collo, poco dopo la vittoria ottenuta a Chungju, in Corea del Sud, nel due con ai Campionati Mondiali di Canottaggio 2013, insieme a Luca Parlato ed al timoniere Enrico D’Aniello.

Un altro Abbagnale dunque, dopo Giuseppe, Carmine ed Agostino, scrive il suo nome nell’albo d’oro dei Mondiali e lo fa proprio nella stessa barca che consacrò alla leggenda sportiva italiana il papà: il formidabile duo formato da Giuseppe (ora Presidente della Federcanottaggio) e Carmine (con Giuseppe Di Capua timoniere) che conquistò 2 ori olimpici e 7 titoli iridati, con le indimenticabili telecronache di Giampiero Galeazzi, a far da sottofondo. Chissà se anche Vincenzo un giorno emulerà il padre anche ai Giochi Olimpici, per farlo però dovrà cambiare barca, visto che il due con, purtroppo, non è più nel programma olimpico dall’edizione di Atlanta 1996.

La vittoria di oggi, del due con azzurro a Chungju, non è mai stata in discussione: un successo netto con Abbagnale e Parlato che si sono messi alle spalle gli equipaggi di Germania e Francia, saliti con loro sul podio. CLICCA QUI per leggere l’intervista esclusiva a Vincenzo Abbagnale, il giorno dopo l’oro mondiale

0830_medaglie_pp

© Canottaggio.org

Ma le soddisfazioni per l’Italia non si sono fermate qui perchè più tardi è arrivata un’altra medaglia d’oro grazie all’otto pesi leggeri. L’equipaggio composto da Petru Alin Zaharia, Catello Amarante, Simone Molteni, Leone Maria Barbaro, Stefano Oppo, Vincenzo Serpico, Francesco Schisano, Paolo Di Girolamo e Enrico D’Aniello (come nel due con) timoniere, ha tagliato il traguardo dopo una cavalcata trionfale e con più di una barca di vantaggio su Australia e Stati Uniti.

Podio azzurro anche nel due senza pesi leggeri con Elia Luini e Martino Goretti, argento dietro la Svizzera e davanti la Gran Bretagna, terza. Bronzo inoltre sia per le ragazze che per i ragazzi del quattro di coppia pesi leggeri: Greta Masserano, Enrica Marasca, Giulia Pollini ed Eleonora Trivella sono arrivate terze nella gara femminile vinta dalle olandesi davanti alle statunitensi. Paolo Ghidini, Matteo Mulas, Andrea Cereda e Francesco Rigon invece, sono saliti sul terzo gradino del podio nella prova maschile che ha visto l’oro della Grecia e l’argento della Germania.

Un totale di 5 medaglie (2 ori, 1 argento e 2 bronzi) quindi, per quella che si può definire una gran bella giornata per i colori italiani, ai Mondiali di Canottaggio 2013 in Corea del Sud.

clicca qui per le info su come seguire in tv i Mondiali di Canottaggio 2013 ; clicca qui per tutti i risultati della giornata dal sito ufficiale della federcanottaggio  

Leave a Reply