Basket — 8 settembre 2013 at 19:30

Eurobasket 2013: L’Italia mette ko anche la Grecia e vola alla seconda fase

by
il tricolore sventola alto nella Bonifika Hall di Capodistria

il tricolore sventola alto nella Bonifika Hall di Capodistria

Noi italiani si sa, diamo il meglio nelle difficoltà. Volete un esempio? Prendete la nazionale italiana di basket che parte, tra il facile scetticismo generale, per gli Europei 2013 in Slovenia priva di due giocatori importantissimi come Andrea Bargnani e Danilo Gallinari, con acciacchi vari, problemi di infortuni che condizionano anche un Gigi Datome, recuperato poco prima della partenza e dato alla vigilia, non al meglio.

Ebbene quella squadra oggi (verrebbe da dire alla faccia di chi non le dava una chance) si è qualificata per la seconda fase del torneo continentale 2013, grazie alla quarta vittoria consecutiva nella pool D. Dopo aver battuto Russia (sorprendentemente eliminata), Turchia e Finlandia, stasera gli azzurri hanno avuto la meglio anche sulla favorita Grecia allenata da coach Trinchieri: 81-72 il punteggio di una partita che ha visto ancora una volta la giovane Italia giocare un’altra grande partita con 23 punti per Marco Belinelli, 19 per Gigi Datome e 16 per Alessandro Gentile.

E’finita con i cori dei tanti italiani presenti sulle tribune della Bonifika Hall di Koper (Capodistria) a suggello di una meritata e preziosissima vittoria.

Domani i ragazzi allenati da Simone Pianigiani affronteranno la Svezia, per chiudere la prima fase, con la consapevolezza di essere già primi nel girone e sicuri dell’accesso alla seconda fase, in cui arrivare a punteggio pieno è fondamentale per cercare di raggiungere l’obiettivo qualificazione ai Mondiali 2014 in Spagna. Ci sono sei posti in palio per gli Europei 2013, ma se gli spagnoli dovessero finire (come ampiamente prevedibile) tra le prime 6, anche la settima classificata staccherebbe il biglietto per la rassegna iridata del prossimo anno.

Insomma c’è da seguire con passione questa nazionale che in prospettiva Olimpiadi Rio 2016 non può non farci essere ottimisti! Mai sottovalutare il cuore e l’orgoglio italiano!

Leave a Reply