Sochi 2014: Vincitori e medagliati del 14 febbraio

by
inner3

Christof Innerhofer

Sci alpino: Dopo l’argento vinto in discesa libera, Christof Innerhofer conquista un inaspettato quanto graditissimo bronzo nella supercombinata maschile. Per l’Italia è la quarta medaglia a Sochi 2014. L’oro va all’elvetico Sandro Viletta, il primo della sua nazione a vincere questa gara alle Olimpiadi. Argento per il croato Ivica Kostelic, che a 34 anni e 83 giorni diventa il secondo atleta più vecchio (dopo il norvegese Aamodt) a salire su un podio olimpico nello sci alpino.

Sci di fondo: Dario Cologna centra il suo secondo oro a Sochi 2014, aggiudicandosi la 15km a tecnica classica. E’il suo terzo oro olimpico, solamente Simon Ammann (4) può vantarne più di lui nella storia della Svizzera ai Giochi Invernali. Sul podio con l’elvetico salgono due svedesi: Johan Olsson e Daniel Richardsson.

Skeleton: La britannica Lizzy Yarnold conquista il titolo femminile dello skeleton. Al termine delle 4 discese il suo tempo complessivo è il più veloce. Argento all’americana Noelle Pikus-Pace, bronzo alla russa Elena Nikitina, sul podio per soli 4 centesimi.

Biathlon: Darya Domracheva concede il bis. Dopo l’oro della prova ad inseguimento femminile, la bielorussa si aggiudica anche la 15km individuale. Per la svizzera Selina Gasparin, il secondo posto, mentre sul terzo gradino del podio spazio ancora per un’altra atleta della Bielurossia, Nadezhda Skardino.

Yuzuru Hanyu

Yuzuru Hanyu

Freestyle: La bielorussa Alla Tsuper, vince l’oro degli aerials femminili, alla sua quinta Olimpiade. La Cina deve accontentarsi dell’argento vinto da Xu Mengtao, bronzo per la campionessa uscente, l’australiana Lydia Lassila.

Pattinaggio artistico: Sia il primo che il secondo classificato, non sono impeccabili nel loro libero, entrambi sentono la tensione e commettono degli errori. Nonostante le due cadute iniziali,  il giapponese Yuzuru Hanyu conquista l’oro del singolo maschile, diventando il più giovane campione olimpico degli ultimi 66 anni. Argento al canadese Patrick Chan, bronzo, un pò a sorpresa, al kazako Denis Ten (ieri nono dopo il corto) che brucia lo spagnolo Javier Fernandez. Aumentano i rimpianti per Evgeni Plushenko, costretto al ritiro per problemi fisici, la storica quarta medaglia consecutiva era più che possibile.

seguite cerchidigloria.it anche su facebook , twitter youtube

Leave a Reply