Road to Sochi 2014: Arianna Fontana ep.3: “Pronta a qualsiasi sacrificio per tornare alla grande”

by

A marzo sono andati in scena a Debrecen, in Ungheria, i Campionati Mondiali 2013di Short Track. Per Arianna Fontana, l’atleta italiana più attesa, non è stata un’edizione positiva ma la più giovane medagliata azzurra nella storia dei Giochi Olimpici Invernali, non si è di certo persa d’animo ed anzi è determinata più che mai a prendersi le sue rivincite, nella stagione più importante.

Ecco i suoi pensieri, a mondiale appena concluso, con un bilancio della stagione, a 330 giorni dal grande appuntamento dell’Olimpiade in Russia.

 

pubblicato il 12 marzo 2013  

 

In tanti pensano che questa mia stagione sia stata una delusione completa, in parte hanno ragione e in parte no. Ho iniziato in salita, ho avuto problemi di salute eppure è arrivato un 5° titolo europeo, 2 argenti e un bronzo sui 500m, 2 bronzi in staffetta e poi in fondo…diciamolo, un decimo posto ai mondiali non è da buttar via!

500x308Ho impiegato diversi anni per arrivare tra le più forti al mondo. Mantenere questo “status” non è facile, eppure ero sempre li a lottare con le più forti e lo farò sempre.

Non sono delusa da come sono andati i mondiali, ho fatto delle belle gare. Chi mi ha battuto nelle batterie era più forte di me ed è andata a medaglia. Io ho combattuto sempre fino alla fine e ogni volta che uscivo dalla pista sapevo di aver dato il massimo.

La nota dolente va alla staffetta: purtroppo c’è stato qualcosa che non ha funzionato, valevamo la finale, lo so, ed ero molto arrabbiata finita la gara, ma purtroppo fa parte del gioco. Siamo in quattro ragazze in pista e bisogna combattere tutte insieme, se no, non si va da nessuna parte.

Le avversarie erano tutte molto agguerrite, tutte volevano giocarsi il podio ed è stato molto divertente gareggiare con loro! Ci sono rimasta male dalla mossa scorretta della cinese Wang Meng che per aggiudicarsi il titolo nella superfinale l’ha fatta davvero sporca alla coreana Park che a parer mio meritava di vincere. Sarà ma io corro diversamente, sono la prima a chiudere o a stoppare qualcuno che vuole passarmi ma non in modo sporco e scorretto.

Ora mi attendono ancora i mondiali militari che si terranno il 27-28 di marzo ad Annecy in Francia e poi solo relax per qualche settimana, dove mi godrò il sole della Florida.. Non vedo l’ora!

Verso il 20 di aprile invece si ricomincerà con la nuova stagione. Sono davvero carica, sarà un anno importante e sono pronta a fare qualsiasi sacrificio per rientrare in gara alla grande!!

Leave a Reply