RIO 2016 — 16 maggio 2014 at 09:20

Rio 2016: il 38% degli impianti è pronto, progressi nelle altre aree di lavoro

by

13Deodoro_960x640Dopo il bombardamento di critiche e i messaggi di preoccupazione per i pesanti ritardi nell’avvicinamento alle prossime Olimpiadi Estive, è arrivato un comunicato ufficiale di Rio 2016 che puntualizza l’esatto stato dei lavori a 2 anni dal via.

Il 38% degli impianti è già completato e progressi si stanno verificano nelle aree di lavoro. Delle 29 venues, 11 sono operative, 8 richiedono interventi di rinnovamento mentre delle altre 10, che andranno a formare un eredità importante per la città, 8 saranno costruzioni temporanee.

Andando più nel particolare, nel Parco Olimpico di Barra de Tijuca, sono state fissate le fondamenta per i padiglioni olimpici 1, 2, e 3 che ospiteranno judo, taekwondo, pallamano e ginnastica. Il luogo scelto per il campo da golf (sport che ritornerà ai Giochi 112 anni dopo) è nella fase di irrigazione che consentirà il successivo inerbamento. A Lagoa Rodrigo de Freitas, sede di canottaggio e canoa sprint, sono stati completati gli studi, ma l’inquinamento delle acque resta un problema molto complesso da risolvere. Al Flamengo Park, è stato invece aggiunto il disegno del percorso integrato per l’atletica e il ciclismo su strada.

Le difficoltà maggiori sono a Deodoro, altro importante centro olimpico, teatro di 7 sport. Qui la costruzione non è ancora iniziata e probabilmente non partirà entro l’anno. Gli ostacoli più grandi riguardono al momento le 4 nuove sedi di gara per BMX, Canoa Slalom, Hockey prato e Pentathlon moderno.

“Stiamo avanzando nella costruzione dei siti di gara per i Giochi di Rio 2016, con tutti i progetti di base ed esecutivi conclusi o in fase di conclusione”, ha detto il direttore dell’integrazione delle infrastrutture, Alexandre Techima. “Anche se non possono essere ben visibili, le costruzioni preparative, che avvengono sottoterra, sono estremamente importanti per la struttura finale e spesso rappresentano il 20 % del volume totale di costruzione.”

Il lavoro è finito nelle sedi di calcio, tiro con l’arco, atletica e pallavolo nella zona Maracanã a nord della città, così come i quattro siti al di fuori di Rio, dove si terrà il calcio, a Salvador, Brasilia, Belo Horizonte e São Paolo. Tuttavia nessun aggiornamento è stato ancora fornito sulle misure adottate per migliorare la venue della vela a Guanabara Bay, perseguitata dai timori di inquinamento in vista di un test event che inizierà il 2 agosto di quest’anno.

seguite cerchidigloria.it anche su facebook , twitter youtube

Leave a Reply