CIO & Olympic News — 11 dicembre 2013 at 13:00

Inaugurato il rinnovato Museo Olimpico di Losanna, riaperto al pubblico il 21 dicembre

by

images (2)Ieri sera è stato inaugurato, al termine della simbolica Cerimonia di consegna delle chiavi del CIO da Jacques Rogge, presidente onorario, al suo successore Thomas Bach (clicca qui per il video) e finalmente, dopo 23 mesi di chiusura, il prossimo 21 dicembre riaprirà anche al pubblico il Museo Olimpico di Losanna, (Svizzera), nella città dove ha sede il CIO.

Il nuovo allestimento del museo, fondato nel 1993 grazie a Juan Antonio Samaranch, prevede ben tre piani con una superficie di circa 3.000 metri quadri per le esposizioni permanenti e due aree didattiche di 150 metri quadri. E’ stato modificato anche l’accesso, ovvero il Parco Olimpico che adesso ospita una serie di sculture di Igor Mitoraj, Eduardo Chillada, Berrocal, Calder, Nikki de Saint-Phalle e Jean Michel Folon; inoltre è presente una pista di atletica dove ci si potrà misurare con le performance dei più grandi atleti. Ovviamente presente prima dell’ingresso vero e proprio una statua di Pierre de Coubertin e il braciere dove brucia la fiamma olimpica tra un’edizione e l’altra dei Giochi.

Il nuovo allestimento si può idealmente dividere in tre grandi categorie: ovvero il Mondo Olimpico, i Giochi Olimpici e lo Spirito Olimpico. La prima parte mette in evidenza tutto quanto gira “attorno” alle Olimpiadi: dai Giochi dell’antichità fino all’idea di de Coubertin del 1894, la crescita del movimento con la nascita di ben 205 Comitati Olimpici nazionali, le trasformazioni e le sfide delle città che hanno ospitato le Olimpiadi, le cerimonie di apertura e tutte le performance artistiche che le hanno accompagnate.

La seconda parta è più orientata all’agonismo vero e proprio: oltre 1000 video clip permetteranno di rivedere i nostri momenti olimpici preferiti e si potrà vedere anche la genesi delle Paralimpiadi e delle Olimpiadi Giovanili.

L’ultima parte riguarda una serie di incontri virtuali con campioni olimpici, che spiegheranno tutti i sacrifici, la fatica, le gioie le delusioni e quantaltro affrontato per vincere una medaglia d’oro.

01_LMOUna visita al Villaggio Olimpico ci farà conoscere lo straordinario mix di lingue, culture e volti che sono un evento di tale portata può creare. Ed alla fine i visitatori potranno uno dei simboli delle Olimpiadi: le medaglie, presentate in uno show multimediale che li avvolgerà completamente. Oltre alla collezione permanente, saranno presenti anche mostre temporanee su due sezioni di 420 m2 e 280m2 con una splendida vista sul Lago di Losanna. Ci saranno due/tre mostre temporanee al biennio.

Chiudiamo con un po’ di numeri: oltre 3.000.000 di persone hanno visitato il museo dal 1993 fino alla sua chiusura  nel gennaio 2012, mentre i visitatori al museo temporaneo allestito su un battello ed aperto da aprile ad ottobre 2012, sono stati 160.000. Il Museo è uno dei più visitati di Losanna e dell’intera Svizzera.

visita il sito ufficiale del Museo Olimpico  

Leave a Reply