CIO & Olympic News, Tokyo 2020 — 10 giugno 2017 at 12:27

Nuovi eventi per Tokyo 2020: dopo i 5 nuovi sport arrivano anche le prove miste ed il basket 3×3!

by

Dopo aver dato l’ok per l’inserimento di 5 nuovi sport, lo scorso anno (clicca qui per leggere il relativo articolo), il CIO ha ufficializzato altre novità per l’edizione dei Giochi Olimpici 2020. A Tokyo infatti vedremo per la prima volta anche gare miste in diversi sport e nuovi eventi inseriti nel programma.

Nel nuoto arrivano gli 800 stilelibero maschili e i 1500 stilelibero femminili, oltre alla staffetta mista 4×100 stilelibero; nel tiro con l’arco la prova a squadre mista, nell’atletica la 4×400 mista: nel ciclismo aggiunte, sia al femminile che al maschile, una prova freestyle di BMX ed una Madison in pista; prove a squadre miste anche per judo, triathlon e scherma; nel tennistavolo entra la prova del doppio misto, ma la novità forse più clamorosa è l’inserimento nel basket del torneo 3×3 sia per gli uomini che per le donne.

Per non incrementare il numero degli atleti alcuni sport subiranno dei tagli. Nella boxe verranno tolte due categorie di peso maschili e aggiunte al femminile; nella canoa altri 3 eventi tra le donne, ma 3 in meno per gli uomini; nel tiro 3 eventi maschili eliminati per far posto a 3 prove miste; nel canottaggio un titolo in più per le donne ma uno in meno per gli uomini; nel sollevamento pesi verrà tolta una categoria di peso maschile

La presenza delle donne è destinata ad aumentare con questo nuovo format e dovrebbero attestarsi intorno al 48.8% degli atleti in totale, ovvero la più alta nella storia delle Olimpiadi.

Che si punti ad uno sport femminile sempre più vicino alla parità nei numeri con quello maschile è indubbiamente una cosa buona, anche se forse la via scelta non è apprezzata da tutti. Tra le critiche più ricorrenti, ad esempio, il fatto che alcuni eventi, per molti, abbiano poco di olimpico e che si cerchi forse di strizzare un pò troppo l’occhio verso i giovanissimi, mutuando nei Giochi alcune peculiarità delle Olimpiadi giovanili. Per altri invece si tratta di una ventata di novità e freschezza.

Sarà il tempo a dirci se queste scelte del CIO avranno fatto centro oppure meno.

Leave a Reply