CIO & Olympic News — 11 novembre 2013 at 10:00

Niente Olimpiadi 2022 per Monaco di Baviera dopo il no arrivato dal referendum

by

olympiagegner-demonstrieren-bei-einem-flashmob-in-muenchen-mit-t-shirts-auf-denen-nolympia2022-steht-Monaco di Baviera non sarà tra le città candidate per ospitare i Giochi Olimpici Invernali 2022. La decisione di scendere in campo ufficialmente era stata subordinata ad un referendum, tenuto ieri, che ha dato esito negativo.

Il destino della candidatura bavarese è apparso segnato sin da ieri pomeriggio quando è arrivato il parziale da Garmish Partenkirchen con il 52% in favore del no alle Olimpiadi. Il si doveva infatti essere espresso da tutte e 4 le municipalità coinvolte nella votazione. A seguire è arrivato anche il no di Monaco e dei distretti di Traunstein e Berchtesgadener Land.

Soddisfazione per il movimento NOlympia che si è attivato, per il periodo precedente al referendum, per far sì che vincesse il no. “Il voto non è un segnale contro lo sport ma contro la non trasparenza e l’avidità per il profitto del CIO”, ha dichiarato Ludwig Hartmann, uno dei principali esponenti del fronte del No che ha proseguito “Ogni candidatura olimpica in Germania sarà fuori discussione finchè le cose  non cambieranno, non sono i luoghi che devono adattarsi al CIO ma il contrario”.

Delusione tra i supporter di Monaco 2022 che volevano vedere la città bavarese (sconfitta dalla coreana Pyeongchang per l’edizione 2018) diventare la prima di sempre ad ospitare un’edizione dei Giochi Estivi (1972) e dei Giochi Invernali. “Questo no significa chiaramente che un’altra candidatura olimpica in Germania non sarà possibile per diverso tempo e questo è davvero amaro per lo sport tedesco” ha detto Michael Vesper, direttore generale dell’Associzione tedesca degli Sport Olimpici.

La deadline, ovvero il termine ultimo per presentare ufficialmente la candidatura per i Giochi Invernali 2022 è fissata per questo giovedì, 14 novembre. Mancano dunque solo 3 giorni e al momento sono in lizza la kazaka Almaty, la capitale cinese Pechino insieme a Zhangjiakou, la norvegese Oslo, l’ucraina Lviv, la svedese Stoccolma e la candidatura congiunta di Polonia e Slovacchia con Cracovia e Jasna. Come Monaco, anche se per diversi motivi si era già tirata fuori dalla corsa Barcellona.

L’elezione della città sede dei XXIV Giochi Olimpici Invernali avverrà nel 2015.

Leave a Reply