CIO & Olympic News — 11 dicembre 2013 at 08:30

L’India può ancora evitare l’espulsione dal CIO e dalle Olimpiadi

by

Opening-Ceremony-I_2292669bLa situazione per l’India non resta la più rosea, dopo la minaccia di espulsione dalle Olimpiadi e l’ultimatum dato dal CIO ma si intravede uno spiraglio positivo.

La sospensione resta ma il fatto che i vertici dello sport indiano abbiano dimostrato l’intenzione di voler aderire alle direttive del CIO da ancora speranze.

Il Comitato Olimpico Indiano era stato sospeso in seguito all’elezione del segretario generale Lalit Bhanot, che ha scontato 10 mesi di prigione per corruzione durante i Giochi del Commonwealth 2010 a Nuova Delhi.

Le nuove elezioni, saranno il fattore principale per annullare o meno la sospensione. Thomas Bach ha fatto sapere che il CIO ha già preso precauzioni per gli atleti indiani affinchè non vengano penalizzati. Potranno competere come atleti indipendenti infatti, sotto la bandiera olimpica, nel caso queste vengano svolte a Olimpiade di Sochi già iniziata.

Se le elezioni avranno luogo invece prima del via dei Giochi Invernali 2014 e soddisferanno le richieste del CIO, la sospensione sarà tolta e gli atleti potranno sfilare regolarmente nella Cerimonia d’apertura e gareggiare sotto la propria bandiera nazionale.

Leave a Reply