CIO & Olympic News, Città Olimpica 2020 — 8 luglio 2013 at 15:53

Istanbul crede ancora nelle Olimpiadi 2020

by

LogoJPGDopo i fatti di Piazza Taksim, la candidatura di Istanbul per le Olimpiadi 2020, ha inevitabilmente perso punti nei confronti delle rivali Tokyo e Madrid, ma dopo i 45 minuti di presentazione, 4 giorni fa a Losanna davanti ai membri del CIO, il team che lavora per la capitale turca è ancora convinto di potercela fare.

La delegazione, guidata dal primo ministro Ali Babacan, ha favorevolmente impressionato i visitatori, dando loro la possibilità di immergersi a pieno, grazie all’ausilio del 3D, nel piano per i Giochi 2020.

In Svizzera erano presenti anche i leader di alcune fra le più grandi aziende internazionali della Turchia, come Ali Koç della Koç Holding, Ferit Şahenk della Doğuş Holding e Temel Kotil della Turkish Airlines. Tutto questo per sottolineare con forza su quali investimenti dal settore privato, possa contare la candidatura di Istanbul.

Sono 7 in totale gli sponsor di Istanbul 2020, insieme hanno contribuito alla campagna per le Olimpiadi 2020 con un totale di 20 milioni di dollari.

“A Losanna è stata un’esperienza fantastica per me e per tutta la nostra squadra “, ha dichiarato Hasan Arat, presidente del comitato organizzatore per Istanbul 2020, “Credo che abbiamo dato una spiegazione convincente della nostra visione per i Giochi del 2020 e, soprattutto, ciò che i Giochi potrebbero rappresentare. Abbiamo anche fornito ai membri della famiglia Olimpica forti rassicurazioni sulla nostra capacità di portare a compimento il nostro piano, senza rischi e il feedback che abbiamo ricevuto ci ha dato una grande spinta in un momento cruciale”.

Il 7 settembre, giorno dell’elezione a Buenos Aires della città sede dei Giochi Olimpici 2020, si avvicina sempre più ed il team di Istanbul farà di tutto per recuperare i punti persi nelle scorse settimane nei confronti di Tokyo e Madrid che non staranno certo a guardare.

Leave a Reply